Vibrazione


 “Se vuoi scoprire i segreti dell’Universo, pensa in termini di energia, frequenza e vibrazione.”    Nikola Tesla

 vibranload (1)-259x194

 Vibrazioni, energia…Oggi mai come prima se ne parla. Siamo tutti come dei bambini alla scoperta della prima caramella, o come alla prima volta nella giostra! La vedo proprio in questa maniera. Stiamo prendendo coscienza che, anche se vivere sembrerebbe cosa banale e scontata, esiste intorno a noi un universo di immensa ‘magia’, dove però, magia questa, parte da noi, dal nostro corpo, dalla natura visibile ed invisibili agli occhi umani. L’elettromagnetismo che ci si presenta in svariate situazioni, ciò che si scatena con le emozioni ed il corpo…

Gli detti ‘curanderos’, capi tribù, antichi saggi e misteriosi uomini e donne portatori di doni avevano ‘doni’ naturali, ma perché  erano a contatto stretto con la vera realtà. Riuscivano a trovare il silenzio necessario e l’introspezione giusta per incontrare i tasselli che ci collegano all’invisibile…Ahimè, oggi sappiamo che, a differenza di quei tempi, di loro, lo possiamo fare anche noi, molto timidamente, dirigendo le nostre capacità attraverso constanti esercizi, ma soprattutto capendo che, se le possibilità di oggi non sono come quelle di un tempo, un motivo c’è; e sappiamo ancor prima che esistono regole, leggi che devono essere rispettate  per arrivare alla vera comprensione di cosa si tratta ristabilire la connessione con la propria identità di ‘uomini e donne di luce’. Luce, in quanto energia, materia indissolubile.

Allora, guarivano con le erbe, con l’acqua, col sole (esposizione al sole), con le mani, con il canto, la preghiera. Forse anche perché un tempo c’era l’ingenuità, meno informazioni o quantomeno, non c’erano le paure collettive come ad oggi, le manipolazioni, che ci impediscono di andare oltre le nostre limitazioni…E possiamo andare oltre…Ce la facciamo ancora. questione è che, per tornare come eravamo un tempo, ci tocca usare metodi. La musica con le frequenze in hertz, tecniche vibratorie, meditazioni, metodi psionici. Ci curiamo con le stesse arme con cui ci tengono schiavizzati.

Ma, cos’è la VIBRAZIONE?

Per vibrazione si intende: OSCILLAZIONE – Alternanza di Positivo e Negativo intorno ad un punto 0. Sul principio della vibrazione si basa la fisica quantistica che definisce la struttura della materia come attività vibrazionale data da campi energetici positivi e negativi. Avete mai sentito una musica e ad un tratto vi siete presi da uno stato di allegria, o il contrario? Anche se, invisibile ed impalpabile, ci tocca nel impercepibile.

Quindi, l’ energia invisibile ed intelligente viene usata da millenni per diagnosi e guarigione sia in agopuntura che in altre arti di guarigione antiche e tradizionali. La medicina convenzionale occidentale, è l’unico grande sistema salutistico che non riconosce alcuna forma di energia biologica.

La fisica quantistica negli ultimi 100 anni, ha fornito una comprensione scientifica dell’elettromagnetismo che è alla base della medicina energetica.

Ogni cellula, organo, meridiano ed emozione hanno una caratteristica “firma” elettromagnetica. La malattia può cominciare come un disturbo energetico. Il sistema di energia sottile del corpo è un primo sistema di allerta. Squilibri presenti nelle energie sottili del corpo possono indicare anticipatamente un successivo disturbo fisico.

Vi è mai successo di lamentarvi di sintomi per i quali nessun test dava esisti anormali? Nel momento in cui gli esami del sangue e i raggi X rivelano anomalie, il processo della malattia può  essere piuttosto avanzato. Spesso, la guarigione può essere attribuita solo all’armonizzazione delle energie sottili.

Tutti gli aspetti della nostra vita (salute fisica e malattia, emozioni, pensieri) operano secondo leggi di fisica quantistica.

Le cellule, come tutto l’universo, vibrano e, facendo ascoltare le giuste frequenze alle cellule staminali, queste ultime possono essere istruite per divenire cellule specifiche dei nostri organi. La vibrazione è dunque nel tutto e le vibrazioni possono modificare la materia. Il nostro corpo, che già vibra di suo, è investito da vibrazioni esterne e, se queste non sono in risonanza con le nostre vibrazioni si viene a creare uno sconquasso distruttivo.

Nell’atomo di idrogeno la differenza di fase tra il protone e l’elettrone è di 1 diviso 0,125 che dà come risultato 8. La sua frequenza vibrazionale è quindi 8 hertz. Non è un caso: il corpo umano è costituito quasi al 90 per cento di idrogeno. 8 hz è anche la frequenza subsonica emessa dai delfini e dalle balene. 8 hz è in grado di generare la stimolazione Alfa-Theta del cervello con la quale i nostri due bio-emisferi sono in equilibrio. E’ dimostrato che i tessuti viventi emettono ed assorbono radiazioni a frequenze precise. La frequenza in cui si registra il massimo assorbimento da parte del DNA corrisponde ad una lunghezza d’onda di 65 nanometri che è il valore preciso della 42esima ottava sopra la frequenza di 256,54 Hz. Quindi gli armonici degli 8hz sono frequenza di replicazione del DNA. Le leggi di Keplero hanno dimostrato che l’arrangiamento planetario del nostro sistema solare segue una scala di sintonia di Do 256 hertz.

Il principio armonico della vita è la rotazione: gli esseri umani ruotano come gli elettroni e come ogni essere vivente.

Fonti: rivista di scienza, web e

cooltext1673942664_thumb.png

Annunci

RADIONICA


 

RADIONICACL8OkEQ

 

Abbiamo trovato questa curiosità riguardante la Radionica, e abbiamo deciso di postarla nei temi della Radionica, come risorsa della nostra biblioteca di studio.

Radionic Association Ltd”1969 considera tale insieme come contenuto indefinito, considerato cosi un uomo di mille fantasie e tanti miraggi ma fuori orbita rispetto ad Abrams  ea altri C.P.Upton & Coll., 1948-49, e T.G.Hieronymus da Kansas City, 1930-49, i quali parlarono di Homeotronic (in agricoltura), cioè di fenomeni para-elettronici (Homeo=Omeo=Eguale; Para=Vicino; Intorno), e non già di Radionica, benché, forse, nel 1948-49 essi avrebbero potuto (se ne avessero avuto l’idea, posata su teoria dimostrata con strumenti) assumere tale neologismo, il quale, peraltro, era già stato coniato altrove, in St.Agnan-en-Vercors (Francia) e in Napoli (Italia), nel 1945…(¹)

Ma il testo del Russell è un documento storico costruttivo e non soltanto apologetico del De La Warr, al quale nessuno toglie i meriti per i suoi esperimenti esplorativi in campo parapsicologico in sede applicata.

In 1941 l’ing.De La Warr,  copiò e migliorò gli strumenti di Abrams, modificati da vari ricercatori, in particolare  dalla Signora Ruth Drown,  nel 1957, e introduce il termine “Radionica” nel significato di “fenomeni di tipo elettromagnetico, particolari, di cui si ignorano le cause e la dinamica”. La Radionica di De La Warr è un insieme di metafísica- psichestesia (

¹) ”RADIONICA” è un neologismo inventato genialmente, nel lontano dicembre 1938, a Napoli, da Giambattista Callegari, al termine di una serata sperimentazione personale iniziata il 30 marzo 1938 (montaggi vari di circuiti oscillanti LCR per ?=18 cm.; verifica della funzionalità naturale attuale del Radiorisonatore Callegari LCR per ?=9 mm.; verifica della funzionalità naturale attuale del Radiorisonatore/Pendolo R/P Callegari per ?=9 mm.), per verificare sul campo, in prima persona, il “fenomeno Lakhovsky”(1924).
E’ stato assunto definitivamente dal Callegari nel gennaio 1945 (in Francia, nella località di Saint Agnan en Vercors, nel Dròme, dipartimento Rhòne_Alpes, tra le Prealpi del Delfinato ed il medio corso del Rodano, capoluogo Valence), per “battezzare” fenomeni fino a quel momento sconosciuti, e quindi ignorati, dalla scienza (ufficiale o meno).
Radionica era, fino a quegli anni, una parola inesistente nella letteratura scientifica o tecnica o altra. Radionica è nata dall’assemblaggio delle tre parti seguenti: 1) suffisso ica = scienza che studia (come Matematica, Fisica, Chimica, Statica, Cinematica,…); 2) rad = radiazione (dal latino radiatio,-onis = radiazione) e dal verbo radio,as,avi,atum,are = irraggiare, illuminare, dal nome radius,ii = raggio luminoso); ion da ionizzare, verbo dal nome ione, quest’ultimo dal francese ion e questo, a sua volta, dal greco iòn = che va, participio presente del verbo eimi = vado.

“la Radionica (Callegari) è la scienza che si occupa dello studio teorico, e delle applicazioni pratiche, dei fenomeni prodotti dalla sub-oscillazione endo-orbitale naturale di sottofondo, continua e costante, degli elettroni che costituiscono gli atomi e quindi le molecole e la materia tutta, organica ed inorganica”.
E’ la “Fisica Quantistica Joni-Solare” di Giambattista Callegari che studia e consente la rivelazione e rilevazione dell’onda elettromagnetica propria  della materia.

Quindi: RADIONICA = SCIENZA CHE STUDIA LE RADIAZIONI PER IONIZZARE LO SPAZIO (sia le radiazioni naturali cosmogeofisiche sia quelle tecniche prodotte dai circuiti oscillanti Callegari), NONCHE’ I FENOMENI CONSEGUENTI E LE APPLICAZIONI DERIVATE.

 

Fonte: radionicacallegari.webnode.it