Entanglement


Risultati immagini per entanglement quantistico

ENTANGLEMENT

Non volendo essere un pappagallo, ma siccome non sono un fisico e solo prendo spunti e lego molto su questo argomento, ho pensato bene di inserire il pensiero del portavoce di Massimo Teodorani (astrofisico italiano), il quale contra-batte un’articolo, anche se l’autore di quello articolo  con le intenzioni più serie ci ricordasse a tutti di trattare questa tematica di maniera meno superficiale, che è ciò che sta succedendo, purtroppo. Ma in tale articolo, mancavano pezzi importanti per chiudere il cerchio. Ora ne segue:

Il ragionamento immediatamente successivo alla scoperta dell’entanglement è che ci sia una stessa funzione d’onda che regola lo stato degli elettroni. Dove stia “scritta” questa funzione d’onda non si sa. Di sicuro “fuori” dallo spazio e dal tempo visto che l’informazione sul loro stato (o cambio di stato) raggiunge i due elettroni CONTEMPORANEAMENTE ovunque essi siano.
In sostanza, se io cambio lo spin di un elettrone (succede semplicemente osservandolo) e l’altro è all’altro capo dell’universo, esso cambierà stato IMMEDIATAMENTE, all UNISONO.
Fatta questa premessa passo a spiegare un paio di cose, che NON ho appreso da FB…
Esistono delle strutture nel cervello umano dette “microtubuli” contenenti proteine chiamate tubuline.
Dentro a queste, gli elettroni si dispongono in modo da risultare in entanglement (o anche in “risonanza”). La TEORIA è che

1- ogni collasso della funzione d’onda di questi elettroni corrisponda ad un momento di “coscienza”
2- come conseguenza del punto 1, si ipotizza che il cervello non “crei dal nulla” i momenti di coscienza ma agisca come “antenna” sincronizzandosi a funzioni d’onda al di fuori di sè.
3- come conseguenza del punto 2 si può ipotizzare che uno stesso “principio/momento di coscienza/collasso della funzione d’onda) si manifesti (per risonanza) in 2 cervelli distinti nello stesso momento.

Ci tengo a precisare che queste sono conclusioni (tuttora oggetto di approfondimento) di Wolfagang Pauli (premio Nobel per la fisica nel 1945 e padre della meccanica quantistica), coadiuvato nella teoria da Carl Gustav Jung (psichiatra/psicoanalista/antropologo). Allo studio e alla comprensione di questa hanno dato il loro contributo anche David Bohm (fisico e filosofo statatunitense), e in italia, l’astrofisico Massimo Teodorani, di cui umilmente mi faccio “portavoce”,
nonchè molti altri scienziati SERI, ma non dogmatici.
Grazie per l’attenzione

A. Angiolini

Annunci

CORSO DI TAVOLA RADIONICA RP®– Un’opzione da scegliere a PUNTINO!


mesa radin

Photo edited with http://www.tuxpi.com

Testo a cura di Regia Prado

CASO non abbia ancora usato una tavola radionica, presto potrai volerlo fare o ad essere invitato a farlo. In Italia questo metodo è la prima volta che viene proposto cosi come ve lo proponiamo, soprattutto a livello PSIONICO(*), ma da esperienze pregresse visto l’avanzamento che ha avuto in altri paesi, siamo qui ad anticipare il pericolo dell’improvvisazione da parte di chi pensa a fare soldi facili o a fare i “faciloni”, pensando di aver un giocatolo tra le mani. Cosi, vogliamo rendere questo articolo un messaggio ai più, onde evitare e prevenire possibili sventure agli incauti.

Più che “modismo” questa tecnica di intervento energetico promette aprire nuove frontiere  nella tecnologia virtuale.  La tavola radionica è una supporto piano dove i simboli ordinati sono orientati da una tecnica di intervento mentale , attivando le frequenze personali  e dissolvendo il blocco energetico con l’ausilio del pendulo come strumento. Oggi più che mai, dove avvince il linguaggio dell’energia in senso lato, nonché delle vibrazioni, delle terapie naturali/olistiche, sbarca con potere la tavola radionica, tecnica che permette raccogliere, connettere, sintonizzare e distribuire energie.

È una tecnica di facile utilizzo a differenza di ciò che si possa pensare, e l’operatore ben allenato la può adoperare con maestria. Alla base però ci sta la riforma intima, e la costante ricerca della conoscenza, essa che permette  maggior fluidità e scorrevolezza durante lavoro.  Molto utile per  ampliare le scelte lavorative dei terapeuti affini.

Caso ci si trovi con altre scelte di tavole,  ciò che si consiglia è di valutare bene l’origine, l’intenzione e la storia di chi sta dietro, ciò  perché  non sia una esperienza frustante o a dirsi poco, disastrosa. Cosi, ci sono buone formazioni in campo e altre NO.

Tavola radionica si sceglie per sintonia. Precisiamo alcuni consigli interessanti per una buona scelta:

 

Sintonia visiva

Scelga dal browser Tavola radionica, nell’opzione ‘immagini’. Osservi attentamente le foto che compaiono, segui piano fino a vedere tutte, ricominci e osservi i dettagli. Quale tavola ti attira? Accessi il sito scelto e guardi la proposta del corso.

*La prima sintonia si fa dall’immagine.

Sintonia Logica

Spunti i seguenti criteri: quale il nome della tavola, quale sua proposta, e chi è suo creatore o ministrante. Caso non sia suo creatore che ministra il corso, cerchi di sapere se colui/colei che propone ha autorizzazione per ministrare quello che propone.

* Molto di ciò che si trova nel mercato nulla più è che copioni. Se non sei riuscito/a ad identificare l’autore, o non hai il contenuto programmatico, diffidi della formazione. Un professionale serio non ha paura di presentarsi. Nel suo curriculum ha foto e assume suo lavoro, non si nasconde dietro a degli avatar.

Sintonia Emotiva

Cerchi i video del ministrante , guardali e sentilo bene, suo modo di parlare, gli sguardi, parole, se il suo orientamento è in sintonia con le sue credenze, se ti passa fiducia ed infine, se provi empatia. Attenti alle verità ‘offerte’, impari a sentire con il cuore. Caso non provi sicurezza, vai avanti con le ricerche. È un tempo speso bene.

*Vale la stessa regola della sintonia logica.

 

Sintonia Spirituale

È possibile trovarsi dinanzi a delle tavole dette quantiche, che si prestano nella sua base a delle egregore(**) spirituali, allora importantissimo tenere in mente quale sia l’affinità di egregore come  supporto.

Noi siamo classificati dai livelli di coscienza, cosicché anche le tavole. Essere in sintonia con la tecnica è fondamentale per dare lo sprint di cui serve il risultato che vogliamo ottenere. Non possiamo negare il fattore ‘fede’, essenziale caso si scelga una tavola con  il discorso ‘egregora spirituale’. ci può stare anche quelle universalista o mentale, dove la fede non è un fattore importante e si la tecnica e la coscienza in se. Cerchio quella che ti parla al cuore e ti doni fiducia. Poniate, quindi, molta attenzione su quanto si dice in questo item! L’egregora crea vita e più alta o più bassa è la vostra intenzione essa si da forma, perché alimenta l’attività psichica o inconscia. Le nostre tavole però sono ANCORATE nel BENE e per il BENE, per cui, usarle male risulta nell’effetto BOOMERANG. Con esse si lavora per dissolvere ciò che non va e dare vita ad un stato di benessere totale, quantomeno, o di benessere comunque.

Consigli

Una volta scelto il percorso, è il momento di provare la tecnica, investendo tempo e denaro, è d’obbligo (e non aver timore) di chiedere la programmazione del corso e le sue condizioni, tipo:

  • La certificazione è valida?
  • Esiste supporto in casi di dubbi e domande
  • Esiste l’opzione del corso online quando non è possibile farlo di persona?

Una volta superate queste tape, ora sarai più sicuro/a a prendere una decisione. Prenoti e  raffini la scelta del pendulo (dando preferenza ai più resistenti).

Sui corsi

La libertà di pensiero è il fattore primordiale in questa tecnica, cosi come il rispetto, l’amore e accoglienza. Nel caso senta diversamente, ritorni nel primo item e ricominci, cercando di capire dove hai sbagliato per non commettere nuovamente l’errore nella scelta.

Diamo il benvenuto alle vostre opinioni, sempre se posate sulla buona educazione e rispetto. I comenti su questo articolo sono di esclusiva responsabilità degli autori e non rappresentano l’opinione del sito.

(*)La Psionica è una disciplina che addestra il sistema nervoso a produrre un campo elettromagnetico e attraverso questo acquisire capacità fuori dalla norma (la norma è la media) come telepatia, empatia, telecinesi.

(**) Egregora nell’occulto: il termine egregora o egregora (dal greco ἐγρήγορος, “vigilante”, “sveglio”), si riferisce a un’entità incorporea, creata attraverso particolari metodi di meditazione, in grado di influenzare il pensiero di un gruppo di persone.

Secondo alcuni filoni dell’occultismo, le eggregore possono essere create anche inconsapevolmente da un pensiero ossessivo (e in quel caso si parla di Forme Pensiero o Lamie) e possono nuocere alla persona di cui sono parassite, sottraendole energia vitale.

 

Traduzione : Livia de Freitas

STEP BY STEP- METACONOSCENZA–CON LE STAMPELLE


10685531_572373736219461_3195406843489649110_nPer avviare un qualsiasi percorso, anche il più basilare ci vuole metodo e meta; nessun percorso di aiuto-aiuto può avvenire senza prima avvalersi della conoscenza di se, poiché essa sta alla base di ogni crescita. L’esercizio a seguire, anche se apparentemente semplice, richiede disciplina, volontà, un pizzico di coraggio nel scavare dentro le proprie debolezze e guardarle dritto in faccia. Ho usato il termine ‘stampelle’ in modo ironico,perché ogni cosa in cui ci affidiamo nel percorso dell’auto-aiuto, nulla più è che un’ appoggio su cui affidare le nostre imprese di crescita personale. Con questo esercizio molto semplice intendiamo proporre un percorso a quelli che ancora non riescono a vedere il punto di partenza, e questa rimane una proposta tra tante. Fa parte anche del mio percorso personale. Quando smetterai di colpevolizzare la vita, i tuoi e gli altri per gli insuccessi e prendi in mano le redini della tua vita e decidi di non mortificarti più, un nuovi orizzonti si aprono e quello che mai eri riuscito a vedere tornasi chiaro come la luce del sole. e qui ci vuole la conoscenza di se: come cominciare la crescita senza auto-sabotarti, senza vedere la verità di te, nascondendoti dietro le scuse? 

Prima ancora di iniziare, consiglierei di ascoltare uno dei video nella pagina Soffio Nell’Anima, a sua scelta; sono canzoni in hertz che ti aiuteranno a stabilire la giusta frequenza e rilassamento per dare inizio a questo semplice percorso di auto-cura. Inoltre, ci vuole un’ambiente pulito, tranquillo, dove si crea un’atmosfera ideale, ad esempio: incensi a gusto, luci cromatiche o soffuse. ma prima di tutto un bagno dove sotto l’acqua incominciamo già a sentirci dentro di questa atmosfera accogliente di pace e dove ci mettiamo in’ armonia con l’intero Universo e con le nostre emozioni, il tutto seguito da dei respiri profondi e poi si da il via! Si può cominciare!

1º STEP

lista_per_estate_makingFai una lista di:

A- Malattie e dolori fisici che ti affliggono

B- Cosa si mangia e che no si può mangiare (Si ricorda che l’alimentazione cattiva sta  alla base di parecchi problemi fisici nonché comportamentali, dovuto al livello di intossicazione causando casi di stress e irritabilità.

C- Emozioni negative che si provano ORA (per ora, dimentica il passato).

Ora, tieni in mano la lista e dica:

‘Oggi mi concedo la possibilità di lasciar andare tutto ciò che ho scritto, per me non hanno più valore; mi permetto una nuova vita,con nuovi e positivi pensieri, nuova mentalità e mi permetto di conquistare nuova salute per mio corpo, mente e spirito.”

Metti la lista in un vasetto, coprila con l’acqua, metti in un punto della casa, in alto, in modo di dimenticarlo finché l’acqua non si asciughi.

lista in vista1)Poi, fai un’altra con alcune frasi importanti per non dimenticare, e le tieni in vista. Questo ti aiuterà a non perdere di vista gli obbiettivi prestabiliti con l’altra. Ma ricorda, non devono essere uguali: una, la prima, é a dei desideri specifici e le metti via, come spiegato, invece la seconda le puoi tenere nel frigorifero o in un modo a te più consono.

2º STEP

Impari a fare esercizi respiratori

Esempio: Inspiri 1,2,3 da una narici, tenendo l’altra chiusa, mentre espiri dalla bocca. Fallo per dieci volte, o semplicemente fissi un punto davanti a te, inspiri 10, trattieni 5, espiri lentamente 10 fino a che potrai aumentare la sequenza e trattenere di più. Fallo per dieci giorni circa in questo modo, e nei giorni successivi suo respiro aumenta senza che te ne rendi conto. Imposti un’orario adatto in ambienti silenzioso. Solitamente uso la sveglia del telefonino per ricordarmelo.

4º STEP

Finita la prima seduta, é ora di ritrovare qualcosa che ti faccia sentire bene con te stesso, quella ventata di aria fresca che serve per ridare un po di pace interiore. Cosa ti piace e cosa potresti fare? Alcuni suggerimenti:

cantoballo_null_9.jpg

A- Ti piace cantare? Scriviti ad un coro o scuola di canto; o, vai con gli amici al karaoke (stimolare il 5 chakra divertendosi – nulla di meglio). Non ti piace cantare, ma leggere…allora puoi farlo in voce alta, con le poesie o testi narratori. Semplici, no? Tu sei il narratore e lo spettatore (puoi farlo davanti allo specchio per stimolare voce e l’attenzione su te stesso.

B- Ti piace ballare? ci sono tante scuole di ballo, corsi, scegli quello più adatto a te e proponiti questo impegno. Conoscerai persone e tua vita tornerà ad essere più entusiasmante. Affina i tuoi sensi cinestesici. La danza ha a che fare con le figure geometriche, con la centratura in un modo diverso: Totale osservazione che poi si trasforma nella totale attenzione sull’armonia personale tra lo imparare a guardare l’altro, te, e la sincronia tra i cinque sensi. Approfittane divertendoti.

C- Puoi frequentare un corso di arte sceniche per sbloccare la tua timidezza e ancora, la comunicazione.

D- Fai uno sport.

E- Cambi la tua casa o di casa (se puoi): buttare (regalare) il vecchio per il nuovo. Togliere dalla vista tutto ciò che ti legga al passato  e che ancora oggi ti limita in qualche modo. Cambiare lo spazio o di spazio dove si vive è un’alternativa valida al cambio di stile di vita. Gli spazi sono un concentrato di energie stagne se non lo vive armonicamente. 

F- Fai delle cene a casa tua con le persone a te più care, anche una già è un buon inizio.

cena11bb470 

G- Cambia tuo look: colori e stili nuovi donano  sicurezza: sii creativo/a e dia spazio al nuovo “io sono”.

359-1-pt-3abec0ef7d43ab18962909d85dacd0ef

H- Fai uno hobby : impari  a fare foto, disegnare, dipingere, giardinaggio, scrivi, fai un libro, racconti al mondo cosa pensi… Nella vita, se uno vuole, ci sono tanti mezzi per semplici e anche economici per ritrovare la voglia di sorridere

faidate5ce5de6.

I- Fai del bene. (Questo è il più importante: Più fai del bene senza aspettative più l’universo ti ricambia in bene…è una delle sue 7 leggi fondamentali)

E a che serve tutto ciò? A creare l’ambiente in te e attorno a te con armonia. È l’armonia che ci rende speciali prima per noi stessi e ciò rifletterà all’esterno positivamente.

baule glitterRituale: BAULE DELLA FELICITÀ

Va fatto anche in parallelo al secondo step volendo, o quando ti sentirai più positivo e carico.

Crei una scatolina, meglio se nuova e bella per dare l’ottica del nuovo e belle nuove per la vita avvenire. prepari un pezzo di carta e con la matita cominci a scrivere i tuoi desideri. Pieghi il foglio in quattro, inserisci nella scatola. Finisci il tutto con una preghiera o affermazione di potere, reiki ecc, dove affidi il tutto all’universo come si stessero già avverandosi i tuoi obbiettivi richiesti e la lasci in un posto dove la puoi vedere, ma in maniera tranquilla. Afidi e dimentichi. Ci penserà ora la tua positività in risonanza con l’universo.

E ancora se ti senti come se ci fosse un peso e credi nella negatività inviatavi da altri, un piccolo rituale con dei limoni (i rituali aiutano quando ci credi):

Prendi 4 o 7 o 9 limoni, in un piatto bianco, tagliali in fiori di 4 spicchi senza separare gli spicchi, sopra cospargi con del sale grosso o fino, basta che sia di casa tua o di dove vivi, fai il padre-nostro, o l’affermazione che vuoi, finisce col segno della croce ( vale a ricordare che la croce si spiega cosi: Il segmento verticale, la polarità positiva, mette in comunicazione il mondo celeste con quello sotterraneo, perciò ha una valenza attiva collegando il basso con l’alto, in modo a definire la tua credenza in quel momento in sintonia tra questo mondo e quello sottile). Mettilo sotto tuo letto, in mezzo, lasciando li per 9 giorni, dopodiché butti il tutto in una crocevia dicendo: qui lascio ogni male che avevo e che non ho più, in modo che da me non ritorni più.

Poi abbasso, segui un video-audio con la visualizzazione delle Ali d’Angelo. Ottima per la protezione e per rafforzare la nostra sicurezza personale. E buona visione

Ali D’Angelo

Ebbene si! Se siete arrivati fin qui, siete ad un’ ottimo punto. Guardate bene che, anche se nel nostro sito trattiamo argomenti delicati e anche profondi, l’intenzione finale è quella di arrivare alle cose semplici, tornare in noi e ristabilire in noi le frequenze giuste, l’ordine emotivo e la fede uguale a ‘bambino interiore’. Noi possiamo operare miracoli, ma per arrivare li, abbiamo bisogno di aiuto…chiedere aiuto; di umiltà, volontà e determinazione. Con queste premesse, ogni traguardo è possibile!

Grazie e alla prossima!

advancedfont

Fonte: Le foto sono del web, con adattamenti nostri. Il testo e video sono di Lya Ca Freitas.