La Mente Modifica i Geni con La Meditazione


Mae-Wan Ho._189Di Mae-Wan Ho.  The Institute of Science In Society

Il divario fra mente e corpo è stato cancellato nella medicina occidentale convenzionale, grazie a nuove ricerche di genetica molecolare che non solo conciliano la mente e il corpo, ma anche l’Oriente e l’Occidente.

Inseriamo alla fine del presente testo, il video della dottoressa Mae-Wan HO, relatrice in Italia di recente, e suo intervento sul tema: ‘L’ORGANISMO A CRISTALLI LIQUIDI DOTATO DI COERENZA QUANTISTICA’. Facciamo dunque, un’ultimo appunto, e inseriamo in questo post un ‘articolo molto interessante del pensiero diretto della stessa dot.ssa Mae-Wan, esperto genetista, sull’argomento ‘ingegneria genetica’: e ne vale la penna di leggerlo. Buona visione. ‘ UN POMODORO TRANSGENICO CI SEPPELLIRA’

COME LA MENTE MODIFICA I GENI…

Siccome la medicina occidentale ha cancellato ogni divario fra corpo e mente, ci pensano le nuove ricerche in materia di genetica molecolare a riunire non solo corpo e mente, ma anche  l’Oriente e l’Occidente.

La scienza  e la medicina occidentali convenzionali non hanno mai accettato che lo stato mentale di uno individuo potesse aver effetti fisici sul corpo, e quindi tutte le malattie vengono considerate come  ‘psicosomatiche’. Oggi dei ricercatori stanno identificando migliaia di geni che vengono influenzati dai nostri stati mentali soggettivi e il divario fra corpo e mente non esiste più.

Negli Stati Uniti e in altri paesi industrializzati, la ‘medicina Integrativa’ sta acquisendo posto sempre più richiesto nell’offerta sanitaria, in quanto si concentra sulla prevenzione delle malattie e sul miglioramento della salute attraverso l’alimentazione, lo stile di vita, la gestione dello stress e la ricerca del benessere emotivo. Fra le più popolari troviamo tecniche di rilassamento profondo, come le pratiche di meditazione, Yoga, QI gong, il Tai Chi. Negli anni, studi rilevanti hanno dimostrato che tale pratiche hanno effetto positivo e possono aumentare le possibilità di guarigione dei soggetti, perché oltre agli effetti positivi sulla respirazione, vi è anche sul colesterolo, la pressione sanguinea e cardiaca, inoltre riducono  i livelli di cortisolo salivare, che è l’ormone dello stress. questi effetti sono coerenti con una regolazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene e del sistema nervoso simpatico, entrambi i quali sono resi notoriamente iperattivi dallo stressante stile di vita in occidente soprattutto. Infine, dimostra gli effetti profondi a livello molecolare.

La mente guida il corpo e questo si rivela secondo i profili di espressione genetica. Il primo studio a riguardo era su piccola scala ma molto approfondito. Sono stati confrontati i neutrofili (un tipo di globulo bianco) di cinque praticanti asiatici di QI Gong con quelli di sei soggetti di controllo asiatici sani.

Il gruppo sperimentale praticava il QI Gong da almeno un anno con sessioni di esercizi da una a due ore al giorno compresa una componente cognitiva.  Sono stati esaminati i profili di espressione genetica utilizzando microarray per circa 12.000 geni. Fra questi, 250 geni risultavano sistematicamente diversi tra il gruppo sperimentale (QI Gong) e il gruppo di controllo, fra cui 132 con regolazione positiva.  Fra i geni differenzialmente espressi, quelli con regolazione negativa includevano i geni relativi al percorso di degradazione dell’ubiquitina (per scomporre le proteine) nonché i geni che codificano proteine ribosomiali. I geni della risposta cellulare allo stress avevano generalmente regolazione negativa nei praticanti di QI Gong rispetto al gruppo di controllo, ma l’espressione delle proteine da shock termico era maggiore. Nel gruppo di QI Gong era maggiore anche l’espressione dei geni relativa all’immunità. Oltretutto, i normali neutrofili erano diventati longevi mentre i neutrofili infiammatori avevano una vita ridotta che terminava per apoptosi (è stata scoperta piuttosto recentemente: l’apoptosi è un processo di morte cellulare controllato geneticamente.)

Un ‘altro studio valutava le variazioni nell’espressione genetica innescate dalla “risposta di rilassamento’, caratterizzata da un ridotto consumo di ossigeno, maggiori livelli di ossido nitrico nell’espirazione  e ridotto stress psicologico. Le pratiche erano piuttosto eterogenee, e spaziavano dal Vipassana, o meditazione di visione penetrativa, alla meditazione sul mantra e la meditazione trascendentale, fino a concentrazione sul rispetto, lo Yoga Kripalu o Kundalini e la preghiera ripetitiva. Lo studio includeva 19 praticanti esperti di tecniche di RR con in media 9,4 anni di pratica (gruppo M) e 20 soggetti di controllo sani sottoposti a esami medici iniziali (gruppo N1),. Sono state isolatele cellule mononucleare da sangue periferico (tutte le cellule del sangue che hanno un nucleo tondeggiante) e sono stati determinati i profili del trascrittoma globale (insieme delle trascrizioni), usando microarry per sondare 47.000 geni e varianti.

In totale erano 2.209 i geni differenzialmente espressi fra i gruppi M e N1: 1.275 con regolazione positiva e 934 con regolazione negativa. Fra i gruppi M e N2, i geni differenzialmente espressi erano 1.504: 774 con regolazione positiva e 730 con regolazione negativa. Un dato interessante è che 595 geni differenzialmente espressi, nello specifico nel gruppo M, indicavano chi pratica la RR da vai anni ha un profilo di espressione distinto. Analogamente, 428 geni erano condivisi fra i praticanti di RR a breve e lungo termine (N2 e M), ma non con il gruppo di controllo N1. I tipi di geni differenzialmente espressi indicavano ai ricercatori che le variazioni di espressione genetica nei gruppi M e N2 potrebbero significare una maggiore capacità di rispondere allo stress ossidativo e agli effetti nocivi associati. E non ha grande importanza quale sia la tecnica di RR praticata. Un‘altro studio osservava i cambiamenti nell’espressione genetica su 42 praticanti e 42 soggetti di controllo sani. Da questo ultimo studio, gli autori hanno suggerito che la pratica meditativa possa avere come effetto una migliore capacità antiossidativa dovuta, almeno in parte, a variazioni dell’espressione dei geni interessanti, che si può tradurre in una migliore risposta allo stress ambientale. Tutti e tre gli studi indicano che la pratica di meditazione/yoga dà luogo a cambiamenti nell’espressione genica coerenti con una migliore risposta allor stress ambientale, maggiore sopravvivenza delle cellule immunitarie e migliore capacità antiossidativa.

GENETISTA MAE-WAN HO , DIRECTOR OF THE INSTITUTE OF SCIENCE IN SOCIETY – UK. RELATRICE CON UN INTERVENTO INTITOLATO ‘L’ORGANISMO A CRISTALLI LIQUIDI DOTATO DI COERENZA QUANTISTICA’

Fonte: Nexus Time

Scienziati che cambiano rotta – Ruper Sheldrake


CAMPI MORFOGENETICI

In questa prima parte dell’articolo, parliamo di un’altro scienziato ancora, che ci dà delle risposte molto allusive sulla condizione di blocco in cui la società oramai è abituata a conviverci, ma, allo stesso tempo, ci fornisce risposte esaustive di come evitarne il buio mentale in cui viviamo. Non è il primo, sono tanti e c’’e ne saranno ancora altri uomini di peso come lui a mettere in chiaro che esiste una realtà alla quale la scienza stesso ancora pone domande, ma che nel dubbio, sedimenta in un qualche cassetto e spera gli altri non si ricordino e chissà perché lo faccia!

Alla Deepak Chopra ci è stata una conversazione con Rupert Sheldrake, autore di bestseller : ‘cani che sanno quando i loro proprietari stanno tornando a casa ’,  che offre una nuova valutazione intrigante della scienza moderna che cambierà radicalmente il nostro modo di vedere ciò che è possibile.

rupert_sheldrakeChi è Rupert Sheldrake: biologo e saggista britannico, nei suoi scritti: A New Science of Life (1981) e The Presence of the Past (1988), elabora la teoria dei campi morfogenetici.

In linea con la moderna fisica, che parla di campi elettromagnetici e gravitazionali, e parallelamente alle scoperte della Fisica Quantistica sull’Entanglement (ovvero sulla permanenza di una relazione tra due particelle subatomiche poste a distanza), Sheldrake elabora tre principi base dell’ipotesi della Causalità Formativa:

  1. I campi morfogenetici sono un nuovo tipo di campo che fino ad ora non è stato riconosciuto dalla fisica: non potranno mai essere realmente compresi attraverso le concezioni meccanicistiche classiche, ma richiedono concetti assolutamente nuovi.
  2. Così come gli organismi alla cui formazione presiedono, si evolvono. Hanno una storia e, grazie a un processo chiamato risonanza morfica, contengono in sé una memoria. Ogni individuo facente parte di una specie, attinge alla memoria collettiva della specie e si sintonizza con i suoi membri passati, a sua volta contribuendo all’ulteriore sviluppo della specie stessa.
  3. Fanno parte di una famiglia più vasta di campi, detti campi morfici: così come i campi già noti dalla fisica, essi sono memorie di influenza all’interno dello spazio-tempo, localizzati dentro e intorno ai sistemi che organizzano e strutturano con le loro informazioni. Essi presiedono e organizzano i sistemi, ponendo ordine al caos e all’indeterminismo. Inoltre comprendono in sé e connettono le varie parti del sistema o dei sistemi che organizzano.

Nota: La teoria delle Costellazioni Familiari si basa sul fatto che i campi morfici siano collegati all’inconscio individuale: ciascuno di noi è collegato al campo morfico del pianeta, della specie umana, della popolazione territoriale, della propria identità nazionale, fino al campo morfico della propria famiglia di origine. Nelle Costellazioni Familiari avviene che la persona su cui si lavora, mettendosi al centro dell’attenzione del gruppo, apre il suo campo morfogenetico all’interpretazione delle persone che agiscono come rappresentanti. Questi ultimi percepiscono in modo sottile le informazioni stratificate nell’inconscio familiare: agiscono spontaneamente, ma sono mossi dalle istruzioni presenti nel campo morfogenteico, che realmente e concretamente (ovvero fenomenologicamente) “dà forma” a una rappresentazione. E qui l’argomento mi piace assai. Ho letto di recente, sempre da un’ altro scienziato, il PHD Kasuo Murakami, che afferma che i geni presenti nel nucleo di ogni cellula contengono una grande quantità d’informazioni, incluse le istruzioni su cosa fare in determinate situazioni e su quando smettere di funzionare. Lui nei suoi sperimenti dice di avere le prove che tutti gli essere viventi hanno avuto origine da una singola cellula. Qui non stiamo parlando di dogma… Cosi da poter apportare la decodifica del genoma umano e ciò  può rispondere a molte delle nostre difficoltà in capire il nostro proprio vissuto. In un prossimo articolo ne parleremo meglio a riguardo.

In SCIENZA SET FREE (pubblicato originariamente ad acclamare nel Regno Unito come il delirio SCIENCE), il dottor Rupert Sheldrake, uno degli scienziati più innovativi del mondo, mostra i modi in cui la scienza è costretta da presupposti che hanno, nel corso degli anni, induriti in dogmi.Tali dogmi non sono solo limitanti, ma pericolosi per il futuro dell’umanità.

Secondo questi principi, tutta la realtà è materiale o fisica; il mondo è una macchina, costituita da materia inanimata; la natura è senza scopo; la coscienza non è altro che l’attività fisica del cervello; il libero arbitrio è un’illusione; e Dio esiste solo come idea di menti umane, imprigionato all’interno dei nostri crani. Ma la scienza dovrebbe essere un sistema di credenze, o un metodo di indagine?

Sheldrake dimostra che l’ideologia materialista è moribonda; sotto il suo dominio, la ricerca sempre più costosa sta raccogliendo rendimenti decrescenti, mentre le società di tutto il mondo stanno pagando il prezzo.

Nello spirito scettico della vera scienza, Sheldrake trasforma i dieci dogmi fondamentali del materialismo in domande interessanti, e mostra come tutti loro aprono sorprendenti nuove possibilità per la scoperta. E  poi c’è chi dice anche che …quando il cambiamento di paradigma che si sta verificando attualmente nella scienza occidentale sarà completato con successo, il lavoro responsabile con gli stati olotropici guidato all’astrologia archetipica potrà emergere come una delle tendenze più promettenti in psichiatria, psicologia e psicoterapia.

E noi continuiamo le nostre ricerche, aggregando contenuti dentro del pensiero che magia altro non è che realtà, che la realtà è un sogno e vice-versa, e che la mente crea, distrugge, e la materia altro non è che la realizzazione della mente intelligente che guida intero universo.

lyacafreHR1

Fonti: Libro di scienza,Ruper sheldrake, web

Teoria Ondulatoria del Genoma


 

Peter (Piotr) GariaevfotoPeter Gariaev, Ph.D., Acad. Russo Acad. Sci naturale., Acad. Russo Acad medico / tecnico Sci.

La storia della genetica delle onde ha sviluppato per oltre 80 anni. Nel ’20 e ’30 degli scienziati russi del secolo scorso, AG Gurwitsch e AA Lubishev postulato che non solo apparato genetico degli organismi viventi sulla Terra operano a livello materiale, fisico, ma anche ad una certa onde / campi di livello ed è in grado di trasferire i dati genetici / informazioni via onde elettromagnetiche (EM) e acustiche. La scienza ha recentemente assunto un grande balzo nei suoi avanzamenti della teoria e gli esperimenti riproducibili e quindi la teoria dell’onda genoma è stata avanzata.

Uno dei primi tentativi di razionalizzare ed esporre la teoria ondulatoria genoma in Russia era stato fatto da PP Gariaev e AA Berezin dal dipartimento di materie teoriche della Accademia Russa delle Scienze, e anche con la partecipazione di AA Vaciliev, un altro membro dell’Istituto di Fisica della Accademia Russa delle Scienze. Come un fondamento teorico, principi di coerenza radiazioni fisica, olografia e solitoni, della teoria del vuoto fisico, rappresentazione frattale del DNA e l’espressione verbale / linguaggio umano sono stati impiegati per descrivere e motivare i risultati empirici ottenuti con molti esperimenti condotti. La quintessenza della teoria ondulatoria genoma può essere rappresentato come segue: . genoma dei più alti organismi è considerato un bio-informatico che costituisce il quadro griglia spazio-temporale di un bio-sistemiIn tale bio-sistema, come i portatori di una epi- campo gene-matrix – vengono utilizzati fronti d’onda, che viene assegnato dal gene-ologrammi e cosiddetti solitoni sul DNA – tipo distinto di campi acustici ed elettromagnetici, prodotte da apparati biogenetica dell’organismo / bio-sistema in considerazione e di essere un medium dei dati normativi strategici / scambio di informazioni tra cellule, tessuti e organi del bio-sistema. Inoltre è fondamentale notare che i olografici griglie / quadri, che sono anche gli elementi delle strutture fluttuanti di solitoni, sono, infatti, più semplice discreta casi di informazioni sul codice-origine, ancorata nel cromosoma continuum di un organismo.Allo stato attuale il punto di vista dominante nei confronti della genetica e della biologia molecolare è che: 1. le funzioni dell’apparato genetico come una struttura puramente materiale 2. tutte le funzioni di controllo genetico di un organismo occupano circa il 2% di DNA di un bio-sistema e svolgono funzioni designate come la replicazione di RNA e proteine, così chiamato DNA codificante di un organismo. L’altro 98% è considerato “DNA spazzatura” non svolgere alcuna funzione genetiche, che possono rappresentare un cimitero di DNA del virus. I biologi e genetisti usano il linguaggio delle analogie e metafore per spiegare come funziona apparato genetico.L’apparato genetico costituito da 46 cromosomi è visto come una libreria composta da 46 volumi o libri. Ogni libro (un cromosoma), contiene un testo (istruzioni su come costruire un organismo) che consiste di frasi (DNA) che consiste in parole (geni). E ogni parola (un gene) è composta da 4 lettere (certe “lettere chimiche”), vale a dire il “alfabeto genetico” si compone di soli 4 “lettere”.

Le realizzazioni materiali delle molecole di DNA sono famose doppie eliche, costituito da segmenti che sono geni. In sostanza, apparato genetico è il seguente: I testi, scritti nel “linguaggio del DNA”, sono tradotti prima dall’organismo in “linguaggio RNA” e poi in “linguaggio Proteina”. E le proteine ​​sono le cose che siamo, per lo più fatti di (senza contare l’acqua). Le proteine ​​svolgono due funzioni principali nell’organismo: metabolizzano sostanze che mangiamo e partecipare alla morfogenesi, vale a dire lo sviluppo dell’organizzazione spazio-temporale di un organismo. Va sottolineato che l’obiettivo primario della teoria del genoma onda è su il restante 98% suddetto di cromosomi di essere la chiave struttura “intellettuale” di tutte le cellule di un organismo compreso il cervello. Si tratta di quei cromosomi che operano sull’onda, sulla (fine-campo) di livello “ideale”. E ‘il componente ideale, che può essere chiamato super-gene continuum, è una figura vitale / formazione strategica che assicura lo sviluppo e la vita di gli esseri umani, animali, piante e anche loro morte naturale programmabile. Insieme a questo, è importante concepire che non c’è distinzione netta e insormontabile tra geni e super-geni. Entrambi questi livelli di codifica costituiscono matrici materiali (fisiche), tuttavia i geni forniscono replicazioni materiali nella forma di RNA e proteine, mentre i super-geni trasformano campi endo ed esogeni, formando strutture da loro onda super-gene-segnale. Inoltre, i geni possono essere componenti di griglie / olografici quadri di super-geni e supervisionare la loro attività sul campo Particolare attenzione nella teoria ondulatoria genoma dovrebbe essere dedicata alla corroborare dell’unità di frattali (replicarsi al variare scale) strutture di sequenza del DNA e di un discorso umano.

Nel 1990 Jeffrey Delrow scoperto quattro “lettere” dell’alfabeto genetico (adenina, guanina, citosina e timina) nel DNA “testi” formano strutture frattali. Più tardi, una scoperta di strutture frattali simili in un discorso umano, non limitato a multy- lettera alfabeti di testi e tra cui una sequenza di parole da tali testi in russo e inglese è venuto come una sorpresa promettente sia per la genetica e linguisti. Tuttavia ciò è in accordo con una filiale in semiotica denominata “Linguistica Genetica”, che studia incomprensibile e inspiegabile precisa applicazione delle leggi della genetica formale alla formazione di parole-ibridi interlinguistici e intro-linguale. Un gruppo di scienziati guidato da PP Gariaev e MU Maslov, ha sviluppato una teoria della cosiddetta rappresentazione frattale della natura (umana) e le lingue genetiche. Entro i confini di questa teoria si dice che il quasi-linguaggio del DNA possiede potenzialmente inesauribile “offerta di parole” e, inoltre, quella che era stata una frase sulle scale del DNA “testi” “frasi” o una “condanna” diventa / si trasforma in una parola o una lettera d’altra scala. Apparato genetico può essere visto come la triunità della sua organizzazione struttura-funzionale che consiste di strutture olografiche, solitoni e frattali. Questa teoria permette un confronto quantitativo raffinata struttura simbolica di eventuali testi, tra cui genetica. In tal modo una possibilità è stata spalancata per avvicinarsi una decifrazione di un lessico di di un proprio gene-codice, e la composizione di conseguenza, più accurata di algoritmi di affrontare un genoma di un essere umano con un obiettivo di potenzialmente qualsiasi tipo di programmazione della propria attività vitale tale come trattamento, aumentando la propria speranza di vita e così via e così via. prove empiriche della teoria genetica delle onde, alla luce delle caratteristiche “discorso” del DNA dimostrano strategicamente corretta posizione e la direzione della ricerca. risultati sperimentali fenomenali possono essere presentate qui brevemente. Per la prima volta nella storia della scienza siamo riusciti con successo ad ottenere evidenze sperimentali di abilità dei dati / informazioni genetiche di funzionare su più semplicemente un livello materiale, ad esempio, in / campo d’onda forma (elettromagnetica) Nel corso dei decenni, avendo condotto estese ricerche teoriche, siamo riusciti con successo a formulare biologia teorica e fisica-matematica descrizione, spiegazione e la fondatezza dei principi fondamentali di funzionamento dell’apparato genetico a livello onda / campo. Questi principi ci ha permesso di progettare e creare un quantum bio-computer di essenziale elemento di cui è un fascio laser appositamente regolato con determinate caratteristiche di lunghezza d’onda e frequenza.

Il bio-computer quantistico può eseguire: I. La scansione e lettura dell’equivalente onda / campo dei dati genetici-metabolica dalla cellule (staminali), tessuti, organi di bio-sistema di un donatore impiegando fotone del raggio laser; II. La conversione dei fotoni ottenuti in larga banda di lunghezza d’onda conservando i dati acquisiti e leggere; III. Introduzione precisa e punte di tali acquisito e convertito principali / onde radio i dati dominanti nell’organismo-ricevente, che si trova ad una certa distanza dal bio-sistema del donatore (da pochi centimetri a 20 km); IV. Il controllo strategico / gestione del metabolismo e morfogenesi postembrionale dell’organismo destinatario secondo due vettori / modalità: a. “Fate come / quello che faccio” – che è principio olografico, e b. Onda trasmissione / campo di un segnale che contiene i comandi che attivano programmi richiesti nelle cellule staminali, per esempio, ratti; programmi che diretto / guidare lo sviluppo di cellule staminali sul loro modo di, come nei nostri esperimenti, costruendo ghiandola del pancreas nei ratti.Questi vettori / modalità sono destinati ad essere utilizzati sugli esseri umani. Attualmente siamo in grado di programmare / gestire / codificare le cellule staminali di vari tipi per mezzo di un bio-computer quantistico. Il bio-computer quantistico avvia i comandi onda / sul campo, dato a cellule e tessuti del donatore / ricevente, e di conseguenza le cellule staminali esposte alle onde / campo verrà richiesto di cytodifferentiation guidato che conduce alla nascita e allo sviluppo di Planned / proiettate nuovi organi e tessuti. Questo ci porterà più vicino al fatto di sostanziale aumento della speranza di vita. successi significativi nell’applicazione WaveGenetics sono state fatte finora nella rigenerazione del pancreas in ratti precedentemente distrutti dalla sostanza chimica chiamata alloxan Tre serie di esperimenti con protocollo identico sono state condotte dai gruppi di P. Gariaev nel 2000 a Mosca, Russia, nel 2001 a Toronto, in Canada, e nel 2005 a Nizhni Novgorod, Russia. Questi sono esperimenti più avanzati basati sui principi e la tecnologia di WaveGenetics. Lo scopo degli esperimenti è stato quello di testare una nuova tecnologia per la rigenerazione del pancreas danneggiate. Pancreas è una ghiandola endocrina che ha diverse funzioni vitali, il principale uno è la produzione di insulina, un ormone responsabile del metabolismo dello zucchero. Un gruppo di controllo di ratti è stato iniettato una dose letale di un veleno chiamato allossana che distrugge pancreas. Come risultato, tutti i topi del gruppo di controllo sono morti di diabete in 3-4 giorni. Poi la stessa dose letale di allossana stato iniettato in un altro gruppo di ratti. E quando i topi hanno raggiunto la condizione critica, sono stati esposti a immagini di luce / onde provenienti da un bio-computer quantistico. Quei luce images / onde sono stati creati in precedenza quando il bio-computer di leggere le informazioni dal pancreas rimossi chirurgicamente da ratti neonati sani della stessa specie di quelli utilizzati negli esperimenti allossana.

Si possono spiegare i risultati dell’esperimento con la seguente analogia. La ghiandola pancreas contiene DNA-movies con le informazioni su stato di salute del pancreas nel suo apparato genetico. E queste informazioni morfogenica il video programmate le cellule staminali di topi malati di rigenerare la loro ghiandola pancreas. Statistiche combinate per tutti e 3 serie di esperimenti è la seguente. Complessivamente, circa il 90% di tutti i ratti avevano la loro ghiandola pancreas restaurato e recuperato la loro salute. In alcuni degli esperimenti del quantum bio-computer è stato modificato per consentire la trasmissione efficace delle informazioni guarigione ai ratti malati alla distanza di 20 chilometri. Si noti, che non campi fisici noti hanno la capacità di trasmettere tali segnali estremamente settimana con risultati incredibilmente potenti. Inoltre, la ricerca e l’applicazione WaveGenetics ha importanti prospettive di risolvere i problemi per quanto riguarda i processi di invecchiamento negli esseri umani e l’aumento della speranza di vita. Questa visione si basa su esperimenti che hanno condotto con ratti. Si tratta di opportunità delle tecnologie di WaveGenetics non sono limitati a ciò che è stato descritto sopra. . Lo sviluppo e l’applicazione della tecnologia è di vasta portata e sia basata su dati sperimentali ottenuti in numerosi test, esperimenti, osservazioni , inoltre, dovrebbe essere menzionato, tale tecnologia – un bio-computer quantistico, è in grado di: • la cura delle malattie oncologiche in base fondamentalmente distinti – senza l’uso di sostanze chimiche, • eliminando virus e batteri patogeni e parassiti parassiti agricoli -. anche senza l’uso di sostanze chimiche può sembrare come una tecnologia di un’altra epoca, da lontano futuro. Tuttavia, una scoperta di proprietà fondamentali degli organismi viventi si sta verificando oggi ed è nostro compito di ricercare e spiegare i fenomeni e portarla al servizio dell’umanità.

 

Peter Gariaev, Ph.D., direttore di Wave Genetics Institute,Russia, Mosca .

L’Istituto Tavistock – Daniel Estulin


L’introduzione completa del libro, per mano di Daniel Estulin

 

Chi è Daniel Estulin

danielestulindownload (1)Daniel Estulin è uno scrittore russo. È interessato principalmente alle attività del Gruppo Bilderberg. Su questo argomento ha scritto alcuni libri tra cui Il Club Bilderberg, pubblicato in Italia per la prima volta nel 2009

La località Tavistock, situata nella contea del Sussex(Inghilterra), è il centro mondiale delle attività di lavaggio di massa dei cervelli e di ingegneria sociale. Dopo un inizio alquanto approssimativo a Wellington House [edificio sede dell’ufficio di propaganda britannico; N.d.T.], si sviluppò una sofisticata organizzazione, che doveva influenzare il destino dell’intero Pianeta e allo stesso tempo cambiare il paradigma della società moderna.

In questo lavoro rivoluzionario, che avrà senza dubbio l’effetto di un’esplosione nucleare di cinquecento chilotoni, scopriamo tanto la rete di Tavistock quanto i metodi di lavaggio del cervello e di guerra psicologica; metodi che, proprio mentre ne parliamo, vengono adattati per essere applicati a progetti di ingegneria sociale su vasta scala.

Ecco la “Cospirazione Acquariana”, come si autodefiniscono i lava-cervelli, alludendo a uno studio supersegreto dello Stanford Research Institute, risalente al 1974 e intitolato Cambiare le immagini dell’uomo.

Il presente libro, essenzialmente, può essere considerato un manuale per combattere il lavaggio dei cervelli.

Il lavaggio dei cervelli dipende dall’ignoranza delle vittime.È da ogni parte.

Tutti possiamo percepire la disintegrazione delle nostre nazioni nel vissuto quotidiano, nelle esperienze personali. Non si tratta di una coincidenza, né di un caso. Stiamo assistendo alla disintegrazione dell’economia mondiale messa in atto dalle persone più potenti del mondo.

Questo libro sull’Istituto Tavistock cerca di dimostrare che la cospirazione è reale, di rivelare chi ne fa parte, quali sono i suoi obiettivi a lungo termine e di indicare come si può evitare che ci spediscano tutti all’inferno.

Il lettore, oltre a provare indignazione e rabbia, arriverà alla conclusione che il degrado morale, materiale, culturale e intellettuale cui assistiamo impotenti ogni giorno in tutto il mondo non è casuale, non è l’azione di un Dio che ci sta punendo per i nostri misfatti terreni, ma una crisi sociale deliberatamente provocata. 

In un mondo di ipocrisie e inganni, non ci sono casi fortuiti né coincidenze o imprevisti, come dimostreremo oltre ogni ragionevole dubbio, proprio come faremmo se ci occupassimo di questo caso in un tribunale. Solo il più alto livello di eccellenza ed evidenza sarà utile ai nostri scopi.

La posta in gioco è troppo alta e le probabilità contrarie troppo grandi; a essere in bilico, sono il futuro del Pianeta, l’immortalità del genere umano e la sopravvivenza della nostra specie.

Ce la faremo. Ci riusciremo, costi quel che costi.Non ci sono seconde possibilità, terze scelte o quarte vie.

Questo è quanto, e con questo lavoro, che deve resistere alla prova del tempo, ho tracciato una linea di demarcazione. Non passeranno! Non ci arrenderemo.

Durante la seconda guerra mondiale, Tavistock era il quartier generale del Direttivo di Guerra Psicologica dell’Esercito britannico, il quale, attraverso le disposizioni dello Special Operations Executive, dettava la politica anche alle Forze Armate degli Stati Uniti nelle questioni di guerra psicologica.

Guardatevi intorno! Come risultato di un attacco frontale al nostro futuro da parte dei più importanti scienziati sociali e ingegneri comportamentali a livello mondiale, gli ormeggi della fermezza morale nazionale sono crollati. Il popolo si è arreso a un’irrazionalità moralmente indifferente.

Siatene certi: ogni cosa – dalla Nuova Sinistra al Watergate, dal Vietnam ai rapporti top-secret del Pentagono, fino al movimento contro la guerra e alla controcultura a base di droga e di rock – era anche un progetto di ingegneria sociale pianificato in anticipo.

Lo ripeto, a essere sotto attacco non sono solo i nostri diritti umani individuali, ma anche la stessa istituzione dello “Stato-nazione” repubblicano, e l’attacco è sferrato dall’imponente programma di ingegneria sociale gestito dall’oligarchia attraverso l’Istituto Tavistock per le relazioni umane e l’altra, molto più grande, rete integrata di centri di psicologia sociale applicata e di ingegneria sociale sorta all’indomani della seconda guerra mondiale.

Questi gruppi considerano noi e i princìpi degli Stati-nazione alla stregua di loro incontestabili nemici filosofici.

Questo interconnesso rullo compressore del male è composto da alcuni dei più prestigiosi centri del sapere e della ricerca esistenti al mondo, come lo Stanford Research Centre presso la Stanford University, la Rand Corporation, il MIT/Sloane, il Centro Superiore di Scienze Comportamentali a Palo Alto, l’Istituto di ricerca Sociale presso l’Università del Michigan, la Wharton School of Business presso l’Università della Pennsylvania, la Harvard Business School, la London School of Economics, i National Training Laboratories, l’Hudson Institute, l’Esalen Institute, l’Istituto Nazionale di Salute Mentale, il National Institute of Drug Abuse, l’Office of Naval Research (ONR).

Ce ne sono poi altri, come l’International Foundation for Development Alternatives con sede a Ginevra e l’Executive Conference Centre, la prima scuola di specializzazione post-laurea a tempo pieno dell’Età dell’Acquario, accusata di insegnare la modificazione del comportamento ai dirigenti di alto livello delle 500 maggiori società censite da Fortune. Zombi umani sistemati in posizioni amministrative di vertice per condurci nella “nuova età oscura” della coscienza trascendentale.

Gli obiettivi sono due:

  • in primo luogo, i cambiamenti necessari negli Stati Uniti
  • in secondo luogo, l’ordine mondiale

Negli ultimi cinquant’anni, il governo degli Stati Uniti ha stanziato decine di miliardi di dollari, con l’aiuto occulto dei think tank e delle fondazioni in linea con il Tavistock, per finanziare i lavori di questi gruppi. Ogni aspetto della vita mentale e psicologica delle persone sul Pianeta è stato descritto, registrato e conservato nei sistemi informatici. Al di sopra dei gruppi strettamente cooperanti di scienziati sociali, psicologi, psichiatri, antropologi, think tank e fondazioni, vi è l’élite dei potenti membri dell’oligarchia, costituita per lo più dall’antica “nobiltà nera” veneziana.

Ci si potrebbe chiedere quale sia lo scopo di queste modifiche comportamentali.

Si tratta di provocare dei cambiamenti forzati al nostro stile di vita, senza il nostro consenso e senza che ci rendiamo conto di quanto ci accade.

L’obiettivo finale è costituito dalla completa estirpazione del senso di identità interiore del genere umano, dalla lacerazione dell’anima più profonda dell’umanità e la collocazione, nello spazio vuoto, di una pseudo-anima artificiale, sintetica; tuttavia, per cambiare la condotta degli esseri umani, separarla dalla produzione industriale e condurla verso lo spiritualismo, e per farci entrare volontariamente nel mondo dell’era postindustriale della crescita zero e del progresso zero, è necessario che venga prima operato un cambiamento forzato nell’immagine che l’umanità ha di sé, nella sua fondamentale concezione di ciò che è; di conseguenza, l’immagine dell’uomo adeguata a tale nuova era deve essere cercata, sintetizzata e quindi inserita nel cervello dell’umanità.

Il carattere complessivo del regime non è l’unico parametro del totalitarismo. L’assenza di limiti nel potere procede anche da “un centro onnipresente”. Nel nuovo movimento totalitario, questa forza direttiva onnipresente comunica attraverso la modificazione del comportamento e il cambiamento di identità, i nodi dominanti del sistema interconnesso.

Il terrore psicologico non è l’essenza, ma – per così dire – il segno di interpunzione di ciò che il nuovo totalitarismo significa. Il command channel [nel linguaggio informatico, protocollo utilizzato tra un canale e un’unità di controllo, che abilita l’unità di controllo a richiedere che il canale riemetta il comando corrente; N.d.T.] denaro-consumo è il segreto del successo del movimento, perché consente di eludere ogni responsabilità per i suoi fallimenti.

I prescritti fallimenti del mercato di Wall Street nel supportare le società sono, invece, sempre attribuiti alle forze trascendenti della “mano invisibile”, che puniscono queste società per presunti peccati contro le “leggi del mercato”; di conseguenza, quando buona parte del mondo è colpita da un crescente numero di catastrofi, si accusano le stesse vittime per le loro nuove privazioni, sofferenze e oppressioni. Si tratta di un metodo di governo molto più efficace, rispetto a quello del terrore totalitario, che è più palese, ma espone il sistema a un’altra forma di resistenza.

Tenere la maggioranza della gente in uno stato continuo di profonda ansia funziona, perché in questo modo le persone sono troppo impegnate ad assicurarsi la sopravvivenza o a competere per essa e non riescono a collaborare per mettere a punto una risposta efficace. Anche in questo, possiamo scorgere ovunque la firma del Tavistock.

Nell’ultimo decennio, l’intera popolazione mondiale è stata tenuta permanentemente in una condizione di instabilità, con continui crolli finanziari e l’autorizzazione di un commercio transnazionale, che ha svuotato le casse nazionali e calpestato i diritti dell’autodeterminazione interna.

Le popolazioni sono state così schiacciate dalla valanga in movimento delle crisi economiche e ambientali, e un regime di insicurezza universale le ha trasformate in maggioranze sociali paralizzate da un terrore a bassa intensità; condizione, questa, necessaria a qualsiasi movimento totalitario per continuare ad avanzare, perché mantenere coloro che gli sono assoggettati in un perenne stato di instabilità è il suo modus operandi.

In periodi precedenti della storia abbiamo visto applicare misure draconiane a livello nazionale, ma non abbiamo mai visto un tale attacco ai diritti dei popoli e alle norme democratiche. Ogni nuova misura, considerata di per sé, può sembrare un’aberrazione, ma tutta una serie di modifiche in quanto parte di un continuum in pieno sviluppo costituisce uno slittamento verso la schiavitù totale.

Il potere totale è un correlativo sovraterrestre del potere globale, che non riesce ad autolimitarsi.

Le sfide che dobbiamo vincere sono molte. Quando tutti i fatti saranno rivelati, quando le prove saranno ordinatamente disposte sul tavolo, quando i congiurati saranno stati scoperti e smascherati e le loro azioni saranno mostrate a tutti, il comune cittadino riderà ancora della cospirazione, rifiutandosi di credere che una tale mostruosa e sbalorditiva collusione possa essere reale… Fino a quando sarà troppo tardi.

Attenti!

Siamo a un bivio, e dalla strada che prenderemo ora dipenderà se vivremo nel XXI secolo come repubbliche di Stati-nazione o come asserviti, selezionati e disumanizzati gruppi di schiavi.

Caro lettore, la situazione è estremamente grave. Stiamo battendoci contro lo sforzo congiunto di alcune delle persone più brillanti della storia, che tramano contro di noi per controllarci.

La volontà umana è però immortale. I tiranni hanno ucciso milioni di persone, eppure i popoli hanno combattuto e alla fine hanno riconquistato la loro libertà. La libertà agita il cuore umano, mentre la paura lo paralizza. Nell’assordante cacofonia del silenzio patriottico, voci ribelli esigono attenzione. L’immortalità ha il suo fondamento morale nella verità e nell’incorruttibilità, e merita tutto il sostegno possibile. Merita che si combatta e si muoia per lei.
Infine, la storia insegna per analogia, non per identità. L’esperienza storica non è un vivere nel presente, volgendo indietro lo sguardo, ma un andare indietro nel passato per tornare al presente con una coscienza più ampia e più intensa dei limiti di quello che era il nostro precedente punto di vista.

L’incisione numero 79 della serie “I disastri della guerra” di Francisco Goya mostra una bella fanciulla a seno nudo, raffigurante la Libertà, distesa sulla schiena. Figure spettrali fluttuano intorno al suo cadavere, mentre dei monaci scavano la tomba.

La verità è morta.
Murió la verdad.

È questa, l’alternativa?

Uomo avvisato, mezzo salvato. Non spetta a Dio salvarci, spetta a noi. Non troveremo mai le risposte appropriate, se non riusciremo a fare le domande giuste.

Daniel Estulin
Madrid, 26 maggio 2011

 

cooltext1673942301

Nuove Scoperte sul DNA–Genetica Ondulatoria


1 Parte

Benvenuti anche a questo articolo. Ora, raccolgo materiale fondamentale per completare il quadro che ci interessa più da vicino: BENESSERE! E finalmente possiamo contare con l’appoggio ed una ‘certa’ apertura degli scienziati, in particolar modo, nell’articolo che ne segue, quelli russi. Essi, da sempre interessati alle capacità umane e i misteri che ci circondano.

Peter (Piotr) GariaevfotoPeter (Piotr) Gariaev, Ph.D., è famoso per la sua scoperta dell'”effetto fantasma del’DNA”, ed è uno dei fondatori della Genetica Odulatoria.

Gariaev lavora con un team di genetisti e linguisti a Mosca e in Canada. Il “punto di vista dominante” rispetto alla genetica e alla biologia molecolare dice: l’apparato genetico funziona puramente come una struttura materiale; tutte le funzioni di controllo genetico di un organismo occupano il 2% circa del DNA, il restante 98% è considerato “junk DNA” che non esegue funzioni genetiche. La quintessenza della teoria del genoma ondulatorio, invece, può
essere rappresentata così: l’apparato genetico è considerato un bio-computer quantistico che utilizza le strutture verbali della struttura del DNA, del RNA e delle proteine per la gestione dell’organismo; questo bio-computer genera onde acustiche ed elettromagnetiche (suono e luce) per trasportare l’informazione 4D usata dai biosistemi; IL DNA è un’istruzione-testo che gestisce l’organismo; Il ruolo del DNA-spazzatura è, in realtà, strategico, perché codifica la struttura e le funzioni degli organismi viventi secondo i tre fondamentali principi: linguistico, olografico e non locale. In altre parole, la genetica ondulatoria stabilisce *la primarietà dell’attività energetico-informazionale, opposta alla biochimica.* Questo principio, quando sarà accettato dalla linea ufficiale (per il momento Gariev ha non pochi contestatori anche in patria), trasformerà radicalmente la scienza genetica.

IL “CODICE DI DIO”

Nota: Sembra quasi incredibile leggere in certe riviste di scienza questi titoli. Che qualcosa stia cambiando veramente nella mente di questi scienziati, non vi è dubbio! Che ora si divertono a cercare L’ASSOLUTO?

Gli accademici P.P. Gariaev e V.I.Voronov hanno fatto un esperimento lavorando con il testo della preghiera “Padre nostro” scritta con l’aiuto di proto alfabeto slavo. Il testo della preghiera, scannerizzato con un laser biologico, è stato trasformato in immagini e suoni. Possiamo vedere che cosa è venuto fuori: l’antica preghiera è diventata un quadro multicolore fantascientifico, accompagnato da una bellissima melodia.

LE SCOPERTE DEGLI SCIENZIATI RUSSI

I maestri spirituali hanno sempre saputo che il nostro corpo può essere programmato con la parola e con il pensiero. Ora questo è provato dalla scienza, se accettiamo l’ipotesi che il genoma umano funziona come una versione biologica di Internet, essendo molto più potente dell’internet che conosciamo. I recenti esperimenti degli scienziati russi spiegano i fenomeni come la chiaroveggenza, l’intuizione, la guarigione a distanza, l’autoguarigione, l’efficacia degli affermazioni, l’influenza della mente sui pattern meteorologici e molto altro.
Inoltre, si sta sviluppando la nuova medicina che riprogramma la molecola del DNA con aiuto della parola e delle frequenze, senza l’estrazione/cambio dei singoli geni.

dna1339853399_human-dna-276x300IL DNA – SPAZZATURA RICORDA IL LINGUAGGIO UMANO

Solo il 10% del nostro DNA è utilizzato per costruire proteine, ed è proprio questa parte del DNA che è stata studiata e catalogata dagli scienziati occidentali. Il restante 90% della molecola è considerata “scarto” o “spazzatura”. Essendo convinti cha la Natura non poteva essere così sciocca, gli scienziati russi hanno messo insieme genetisti e
linguisti per studiare il DNA-spazzatura. E i loro risultati sono rivoluzionari: non è solo responsabile della costruzione del nostro corpo, ma è anche un mezzo di immagazzinamento di dati ed informazioni. Il DNA spazzatura, gli alcalini del nostro DNA, seguono la normale grammatica e le regole del linguaggio umano. Premesso che la struttura base del DNA e il linguaggio sono simili, non è necessaria alcuna decodifica del DNA, basta parlargli! Questo spiega
scientificamente perché affermazioni, ipnosi e simili possono avere effetto tanto potente sugli esseri umani (la sostanza viva del DNA nel tessuto vivo reagisce ai raggi laser modulati dal linguaggio ma anche dalle onde radio).
L’EFFETTO FANTASMA

E’ stato scoperto che il DNA funziona come una spugna che assorbe la luce: una molecola del DNA messa in un contenitore di quarzo aveva assorbito tutti i fotoni di luce conservandoli poi sotto forma di una spirale. Non siamo abituati a pensare alla luce come a qualcosa che può essere conservato; la luce vola nello spazio a velocità credibile. Anche le piante non sono capaci di conservare la luce durante la fotosintesi, trasformandola subito in clorofilla. Che cosa conserva la luce nel DNA? Come essa si conserva? Perché?

Quando Gariaev aveva tolto il DNA dal contenitore non pensava che potesse >accadere qualcosa, ma era accaduto questo: laddove fino a poco tempo fa c’era la molecola del DNA, la luce continuava a esistere sotto forma di una spirale. Come si spiega il fenomeno? L’unica spiegazione razionale e scientifica era questa: esiste un campo di energia che si unisce al “fantasma”, al “doppio” energetico del DNA. Questo “fantasma” mantiene e conserva la luce. Stando a questa scoperta, tutto il nostro corpo deve avere il suo doppio energetico, e quindi, esiste un campo informazionale che detta alle nostre cellule il lavoro da fare. Anche dopo essere coperto dall’azoto liquido il fantasma non muore: prima sparisce ma ritorna già tra 5-8 minuti. Per quanto tempo continua a vivere il fantasma? Per circa 30 giorni. Si pensa che noi abbiamo un doppio energetico che interagisce con un campo energetico sconosciuto alla scienza tradizionale; si potrebbe chiamarlo il campo della Fonte. Se in questo momento voi siete seduti sulla sedia leggendo queste righe, ma poi vi alzate e se ne andate, il vostro doppio energetico continua a comporre piccole spirali di luce laddove eravate seduti, dentro trilioni di molecole del DNA per almeno 30 giorni.
Gariaev è riuscito a misurare il nostro doppio: assomiglia a un perfetto ologramma del nostro corpo.

IL DNA CONSERVA, TRASFORMA E EMANA UNA LUCE ARMONICA

Il ricercatore Fritz Albert Popp (fisico teorico dell’università di Marburg, Germania) non aveva scoperto il fantasma del DNA ma il suo lavoro è strettamente collegato con le ricerche di Gariaev. Trattando il benzopirene – una sostanza altamente cancerogena – con una luce ultravioletta, aveva scoperto che questa assorbiva la luce per poi emanarla
ma con un’altra lunghezza d’onda, assolutamente innocua per un organismo vivente. Aveva scoperto anche che altre 37 sostanze chimiche, tra cui alcune cancerogene, trasformavano così la luce ultravioletta. Tutte queste sostanze prendevano la luce avente la lunghezza d’onda pari a 380 nanometri e la trasformavano. Evidentemente, la luce con questa lunghezza d’onda è molto importante per la nostra salute. In seguito Popp aveva stabilito che se una cellula, morta al 99%, riceveva un impulso con questa lunghezza d’onda, era capace di risorgere in brevissimo tempo. Dunque, si pensa che quando l’energia della Fonte entra nella nostra realtà misurabile lascia la sua firma elettromagnetica con la lunghezza d’onda di 380 nm. Popp aveva supposto che uno degli aspetti – chiave del funzionamento del DNA è la capacità di conservare e di emanare luce, la tesi confermata più tardi da Gariaev.
Popp aveva anche scoperto che tutto ciò che vive emana fotoni di luce armonica simile ad una luce laser.

lyacafreHR1

Fonte: La Natura Ti Cura, http://eng.wavegenetic.ru/

Tavistock e L’imbroglio Mondiale!


 

tavistock_book_cover

 

Tavistock – A Favore della Casta contro l’Umanità!

Questo articolo lo proponiamo, perché, siccome alcuni non credono quando i fisici della quantistica parlano sulle vibrazioni, frequenze, controllo delle energie ecc. Davvero interessante come le persone sono fissate nella materialità dell’energia, delle capacità umane, rinchiudendola in una scatola qualsiasi sia ella, il pc, un macchinario e cosi via. Ma, prima che arriva alla ‘scatola’ vi è uno spazio in cui percorre, vuoto, si direbbe. Abbiamo detto in un’altro articolo sulle esperienze extracorporee, capacità extrasensoriali testate da scienziati. E perché mai? Già dagli sperimenti della prima guerra mondiale se ne parla di tali metodi indotti chissà in quale maniera a delle cavie umane e non solo. Fatto sta che dopo il lavoro di Nikola Tesla, il governo americano si è tenuto per se tutte le sue ricerche escludendo il mondo dalle mille e poi mille possibilità per il genere umano vivere in totale benessere. Invece, lo scopo della piccola casta è arrivata a atti estremi, perché oltre manipolare il clima, oggi si manipola anche le menti a distanza e negli svariati modi più perversi. Non stiamo esagerando e nè fantasticando. La verità è li fuori a portata di tutti noi…volere guardare basterebbe, con la mente aperta, ancora meglio. Ma esiste un’altra verità, perché non solo di marcio è fatta la vita umana ora, c’è la sostanza che cambia la struttura: Abbiamo le possibilità, se seguiamo alcune regole comportamentali e mentali, per uscirne da questo che direi assomigliare ad un degrado umano grazie a sua inerzia e omissione, che è proprio andare alla ricerca della propria autostima, credere alle nostre potenzialità, usandone la “fede” che riteniamo meglio, perché come hanno detto grandi uomini e donne della storia, il credere in se stessi e nella Fonte, poi uno chiama come crede meglio, possono cambiare il mondo! Quel che ci manca è il foco!

Coleman, 71 anni, è un ex funzionario dell’intelligence britannica (MI-6), che espose la cricca che domina il mondo nel suo libro: Conspirator’s Hierarchy: The Story of the Committee of 300 (1992)

Come il titolo suggerisce, il suo ultimo libro è un grido di disperazione: The Tavistock Institute of Human Relations: Shaping the Moral, Spiritual, Cultural, Political and Economic Decline of the United States of America. (2005)

Il libro è la conferma che una élite finanziaria ha progettato ogni guerra e depressione della storia moderna che continua a condizionare le nostre convinzioni e comportamenti.

 

Praticamente ogni società importante, università, think tank o fondazione è legata al Tavistock. (Leggi Conspirators’ Hierarchy pp 221 – 253 per una lista) Sceglie gli intrattenitori che guardiano in tv, gli esperti a cui ci rivolgiamo, ai politici che eleggiamo. Ogni presidente degli Stati Uniti da Theodore Roosevelt è sotto il suo controllo. Esempi di ribelli possono essere trovati in JFK e in Nixon.

Tavistock è dietro ogni movimento sociale “spontaneo” del secolo scorso, tra cui il femminismo, la “liberazione” sessuale, il movimento per la pace, la “New Age”, l’ambientalismo, l’omosessualità e l’aborto.

“La bancarotta morale, spirituale, razziale, economica, culturale e intellettuale in cui ci troviamo immersi non è un fenomeno sociale nato dall’oggi al domani. Piuttosto è il prodotto di un programma che il Tavistock ha attentamente pianificato”, scrive Coleman.

Siamo costantemente studiati per vedere come reagiamo sotto stress. L’invasione marziana annunciata da Orson Well nel 1938 è stata progettata per dimostrare il potere fraudolento della “notizia”. Coleman non ne parla, ma il black out elettrico nel Nord-Est è stato probabilmente un altro studio del comportamento di massa. Così come lo è stato a New Orleans. Fiducioso nel comportamento sedato dei nostri simili, Coleman afferma che il Tavistock si è spinto oltre massacrando David Koresh e alcuni dei suoi seguaci a Waco dopo aver mentito sulle sue attività. (240).

Tavistock segue la massima di Sun Tsu : “Uccidine pochi; terrorizzane molti”. Coleman chiama la decisione di Winston Churchill di bombardare i civili tedeschi “un crimine di guerra”. Dresda fu “un attacco puro e semplice al cristianesimo, cronometrato proprio durante la Quaresima.” (188)

 

Secondo Coleman, Tavistock è in guerra contro il mondo musulmano perché l’Islam rappresenta un ostacolo al suo controllo. (151) Sostiene inoltre che Russia e Cina hanno ancora una certa indipendenza.

Ci sono tre elementi che rendono insolito, se non unico, il Tavistock Institute:

  1. È indipendente per il fatto che si auto-finanzia, con nessun supporto dal governo o da altre fonti
  2. Essendo orientato alla ricerca si pone fra, ma non inserito, il mondo accademico e l’ambito della consulenza
  3. I campi di suo interesse includono l’antropologia, l’economia, i comportamenti delle organizzazioni, le scienze politiche, la psicoanalisi, la psicologia e la sociologia.

L’ideologia delle Fondazioni americane è stata creata dal Tavistock Institute. L’istituto iniziò occupandosi della “scienza del comportamento” seguendo le linee Freudiane del “controllo” degli esseri umani diventando il centro mondiale dell’ideologia delle fondazioni. Il raggio di azione dei suoi network ora si estende in tutto il mondo e comprende le diverse fondazioni, istituti di ricerca e di ogni altro genere, università, servizi segreti, multinazionali, per citarne alcuni, la lista è molto lunga.

Al personale di molte multinazionali è richiesto che si sottoponga all’indottrinamento fornito da uno o più istituti fra quelli controllati da Tavistock.

Qualsiasi tecnica che induce al crollo dell’unità familiare e dei principi morali che una famiglia può dare ai suoi membri, viene usata dagli scienziati di Tavistock come arma di controllo di massa.

I metodi della psicologia Freudiana comportamentale inducono disturbi mentali permanenti destabilizzando il carattere di chi si sottopone a quei trattamenti.

Alle vittime viene poi raccomandato di “instaurare nuovi rituali di interazione personale”, che significa indulgere in brevi rapporti sessuali che realmente lasciano i partecipanti alla deriva senza stabili relazioni sociali nella loro vita.

Il Tavistock Institute ha sviluppato un potere così grande negli Stati Uniti che nessuno riesce ad ottenere un posto di rilievo in qualsiasi campo se non è stato addestrato nella scienza comportamentale a Tavistock o in uno dei suoi centri consociati. Praticamente non c’è campo, da quello dell’istruzione a quello della salute, che non sia sotto l’influenza di Tavistock.

C’è un denominatore comune che identifica tutte le strategie di Tavistock: l’uso di droghe. L’infame programma della CIA denominato MK Ultra causò parecchi morti. Durante il programma a degli ufficiali della CIA fu somministrato LSD, a loro insaputa. Il Governo americano ha dovuto pagare milioni di dollari ai familiari delle vittime ma i colpevoli non furono mai incriminati. Il risultato di tale esperimento fu la “contro cultura” del LSD degli anni ‘60, “l’amore libero” e la “rivoluzione studentesca”, che fu finanziata con 25 milioni di dollari dalla CIA. Tutte le registrazioni degli esperimenti sono state distrutte dal capo del MK Ultra.

Potrei andare avanti ancora con l’articolo, e forse inserirò la seconda parte, ma mi sembra fin troppo ciò che c’è scritto per arrivare alla conclusione che siamo sotto ad una piccola casta di gente inumana , quando siamo quelli che fanno girare la ruota e la vita. Per questo insistiamo sul discorso della vibrazione, frequenza, energia ecc, perché esiste ed è possibile creare con un giusto istrumento qualcosa di meglio intorno a noi, ma cominciamo col credere a ciò! Non ascoltare i disinformatori, anche perché sono pagati per contradire ogni cosa vada contro la casta e sono molto bravi a fare il loro sporco lavoro. Poi, fate di testa vostra, avvertiti lo siete già.

 

lya cadKH9IZ8D

Fonti:

Altra informazioni.it

Finta tolleranza.

John Coleman site

e altro ancora.

Due scienziati riflettono sulla possibile esistenza di Dio


 

 

dio e scienzatuxpi.com.1409915542-233x300

 

Mandolesi va ancor più avanti, riprendendo l’idea dell’inflazione cosmica – l’enorme e repentino aumento delle dimensioni l’universo avvenuto subito dopo il Big Bang – di cui spesso si parla come di un processo che si è acceso per caso, per una fluttuazione quantica. «Sarà pure così, ma questo non spiega l’esistenza dello spazio-tempo iniziale. Chi ce l’ha messo? E se il nostro universo fosse solo uno dei tanti? Abbiamo possibilità di vedere nella CMB addirittura l’impronta di epoche precedenti l’inflazione, echi di un tempo remoto. Se il modello di universo o di migliaia di universi è valido, rimane sempre la domanda di origine: chi ha dato vita allo spazio-tempo iniziale? Scientificamente io non conosco la risposta, e uno scienziato ateo adduce la mancanza di conoscenza per negare l’esistenza del Creatore. Io credo ed è questo il mio atto di fede».
Su questa tematica Bersanelli aggiunge con convinzione. «Scienza e fede rispondono a tipi diversi di domande, entrambe molto reali. Le scoperte scientifiche ci fanno salire più in alto nell’ammirare il panorama della natura, ma tutto quello che scopriamo ce lo troviamo lì davanti agli occhi (cioè ai nostri strumenti), viene prima di noi, ci precede. Non abbiamo fatto noi l’universo, né le leggi che lo hanno fatto evolvere fino a questo punto. La scienza ci mette davanti agli occhi cose che non potremmo altrimenti conoscere: un universo immenso tenuto insieme da un ordine che ci sorprende. La fede riguarda la domanda: come può essere tutto ciò? Da dove viene, in ogni istante, l’esistenza delle cose, del cosmo nella sua grandiosa evoluzione o dell’ultima particella? E qual è il senso di tutto questo? Qual è il senso del nostro vivere, del dolore incomprensibile, del desiderio di felicità che c’è in fondo a ogni essere umano? Sono domande a cui non si risponde con un sistema di equazioni».
Scienza e fede sono dunque metodi diversi di conoscenza. Ma c’è una differenza: «si può vivere una vita pienamente umana anche senza sapere cos’è il bosone di Higgs o il CMB; ma si può vivere senza sentire il problema del senso dell’esistenza?»

Fonte: Revista di Scienza

 

livia