Le Malattie Trasmissibili Tramite lo Spirito


malatimage (1)

Un’ altro argomento fondamentale per la preparazione dell’operatore di una qualsiasi tecnica olistica e non solo. Parliamo anche di qualsiasi persona in contatto con l’altro, quindi, tutti! Alcuni poterebbero non essere d’accordo con la parola ‘spirituale’, allora in tale caso, considerala ‘mentale’,suggestione mentale ecc, come vi viene meglio. Osservate voi stessi e intorno a voi ,ciò che capita e fate il confronto. È molto probabile che senza accorgersene, siate state infetti da una di queste 10 malattie da non sottovalutare.

Questo testo va dedicato specialmente a tutti coloro che ne sono a capo di associazioni, gruppi spirituali, leaders di comunità religiose  grandi o piccole che siano. Molto importante per chiarire ai lettori su un argomento poco discusso che è la leadership ed il proselitismo e le sue implicazioni sulla manipolazione di massa. Si ha da secoli, l’abitudine di seguire per affinità di idee, ma senza la mente critica (e lei serve in questi casi) su CHI e come li ‘guida’. E penso anche che, chi cerca una determinata ‘linea guida spirituale’, lo faccia senza riflettere sulle conseguenze della propria scelta e senza tenere la mente critica su ogni avvenimento che succede dentro della comunicazione spirituale. Il Learder cresce con l’omissione

1. FAST FOOD SPIRITUALE

E’ un prodotto della fantasia comune e comprensibile secondo cui il sollievo dalla sofferenza della condizione umana, possa trovarsi velocemente e viene facilitata dall’illusione  possano essere immeditati tramite i polpettoni offerti ogni giorno da svariati Guru di turno. La trasformazione spirituale non vi si arriva ad un battito di ciglia!

2. SPIRITUALITA’ FINTA

Quando una persona parla, si veste e agisce come immagina che farebbe una persona spirituale. Più o meno, come la stoffa dal disegno leopardato imita la pelliccia di leopardo vero.

3. MOTIVAZIONE CONFUSA

Anche se la nostra aspirazione a crescere è sempre vera e pulita, spesso è contornata dalle motivazioni più basse, come il desiderio di essere amato, di appartenere, di riempire un vuoto interiore, di eliminare le sofferenze, di essere una persona particolare, unica nel suo genere.

4. IMMEDESIMAZIONE CON LA SPIRITUALITA’

Quando l’Ego si immedesima con l’esperienza spirituale e se ne impossessa. Cominciamo a credere di incarnare la spiritualità. Nelle persone che si credono illuminate o diventano i maestri spirituali, queste malattia si trattiene a lungo.

5. SPIRITUALIZZAZIONE DELL’EGO

Succede quando la stessa struttura di una personalità egoistica si immedesima nelle idee e concetti spirituali; il risultato è una struttura egoistica “blindata”, invulnerabile e chiusa alla nuova informazione o un feed-back costruttivo. La nostra crescita spirituale si ferma – in nome della spiritualità.

Nota: chi ha fatto molto corsi e ha incontrato certi guru, ne sa qualcosa.

6. PRODUZIONE DI MASSA DEI MAESTRI SPIRITUALI

Esistono alcune molto pubblicizzate tradizioni spirituali che producono continuamente persone che si credono illuminate o maestri, mentre non lo sono per niente; una sorta di catena di montaggio: un po’ di luce, un po’ di intuito, e via! Sei un illuminato e sei pronto a illuminare gli altri. Il problema non è come li insegnano, questi “maestri”, ma il fatto stesso che loro si presentano maestri.

7. SUPERBIA SPIRITUALE

Dopo anni di esercizi, una persona raggiunge certi risultati e non fa più nulla, sentendosi superiore: “Sono meglio degli altri, perché ho intrapreso una via spirituale”.

8. COSCIENZA DI MASSA

Ovvero una psicologia del culto, una coscienza di gruppo, una malattia da “ashram”: i partecipanti del gruppo si accordano, inconsciamente, su come parlare, pensare, vestirsi e agire in maniere “corretta”. Chi è infetto di questa malattia, rifiuta coloro che non corrispondono a certe regole non scritte.

9. COMPLESSO DEL PRESCELTO

Si è convinti che il proprio gruppo sia il migliore, il più illuminato, o più semplicemente, è meglio di altri gruppi. Esiste un’importante differenza tra la comprensione di aver trovato una via, un maestro o una comunità e di aver trovato Colui che è Unico.

10. “SONO ARRIVATO” (IL VIRUS MORTALE)

Questa malattia è molto pericolosa, è mortale per la nostra evoluzione spirituale; si è convinti di essere arrivati. Appena questa convinzione si cristallizza nella nostra psiche, la crescita spirituale si ferma.

E’ molto importante capire e riconoscere le malattie dell’ego e le illusioni molto radicate che abbiamo tutti noi. Ci potrà servire il senso dell’umorismo e l’aiuto dei veri amici. Per portare nel mondo i veri cambiamenti, occorre conservare la fede in se stessi e negli altri, e saper superare gli ostacoli.

cooltext1673934300MouseOver

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...