Depurare il fegato, per Depurare la Mente


 

depurae_53efe3b0c547d

Ma credete davvero che la Mente sia del tutto scollegata dal corpo e che uno non interferisca con l’altro?? Che un corpo sano e agile non possa donare più lucidità alla mente, ed  interferire benevolmente alla ghiandola pineale e ne facilita la nostra connessione con il mondo delle energie sottili? Ebbene…Noi andiamo per questa strada…Ve lo diciamo… E a voi la vostra scelta.

“Ciao a tutti, questo è un argomento già discusso nel mio libro Lavaggio Epatico, desidero sottolineare nuovamente che è estremamente importante per pulire il colon prima di ogni pulizia del fegato e dopo la pulizia del fegato.

In particolare, vi consiglio di pulire il colon il giorno 6, idealmente il sesto giorno della preparazione della pulizia del fegato, e di farlo di nuovo entro i 3 giorni una volta effettuato il lavaggio del fegato, questo è estremamente importante. Non si insisterà mai abbastanza a sottolineare quanto sia importante fare la pulizia del colon, perché altrimenti si può finire per sviluppare tossiemia e molti, molti effetti negativi che possono diminuire il vantaggio del lavaggio del fegato stesso. Quindi, se non è possibile pulire il colon, vi consiglio di non fare il lavaggio del fegato. Questo sottolinea quanto è importante pulire il colon prima e dopo ogni pulizia del fegato.

Il motivo per cui sto raccomandando questo così fortemente è che quando vi è alcuna costrizione, stenosi, congestione nel colon, la cistifellea non si apre facilmente, in realtà possono non aprirsi del tutto durante la pulizia del fegato. I dotti biliari nel fegato possono essere anch’essi riluttanti ad aprire o rilassarsi quando c’è un blocco o una congestione, costipazione o feci appiccicose presenti nel colon. Ci sono dei punti lungo le pareti del colon che collegano al fegato e cistifellea che “dicono” al fegato e alla cistifellea, di non secernere la bile, di non aprire i dotti biliari e quelli della colecisti, perché non si è ancora pronti a ricevere nuovi alimenti. Quindi è quasi come se dicessero al corpo, “non mangiare” non stimolando l’appetito, e quindi la bile non viene emessa così come avviene normalmente. Così, quando la bile non c’è, non è disponibile, tipicamente l’appetito viene soppresso. Cosìcchè il corpo trasmette ai sensi e al cervello, e dice: ‘per favore non mangiare, non siamo pronti’, e questo significa anche, ‘per favore, non pulire’. Quindi non fate alcun lavaggio del fegato, perché esso non sarà un grande successo.

Se invece fate comunque il lavaggio, se stanno passando i calcoli, e non avete ripulito il colon, prima di tutto si possono fermare in diverse parti dell’intestino grosso e, se si omette la pulizia del colon, la tavola di colema o i clisteri, c’è l’alta probabilità che i calcoli si fermino nel colon e che poi gradualmente si disintegrino.

La maggior parte dei calcoli che escono dal fegato e della colecisti, non sono la versione calcificata, ma sono la “non calcificata “morbida, pastosa, ceroso, oleosa, grassa, perché la maggior parte dei calcoli sono fatti di grassi che intasano la bile nei condotti del fegato. Quando escono, rilasciano una grande quantità di tossine, e, se sono rimasti nel colon, vengono decomposti da batteri al posto di essere scartato attraverso un lavaggio del colon. Quindi è estremamente importante rimuovere i calcoli che rimangono nel colon, visto che ciò avviene tipicamente in alcuni casi, in modo da evitare la tossiemia. Perché, una volta che i calcoli si disintegrano o si decompongono, da questi ultimi vengono emesse moltissime di tossine provenienti anche dai batteri che effettuano la decomposizione. Queste tossine finiranno entrare nel sangue e causare effetti tossici. Il sangue stesso entrerà nuovamente nel fegato e quindi creerà nuovi calcoli semplicemente rilasciando queste tossine nell’intestino crasso.

Quindi è assolutamente necessario fare in modo che si effettui la pulizia del colon, prima e dopo ogni lavaggio del fegato altrimenti, mi raccomando, non fatelo!

Non tentate di effettuarlo, perché può essere molto rischioso per la salute: ho visto molti effetti collaterali derivanti dalla “non pulizia” del colon successiva al lavaggio.

In alcuni casi ho anche visto che i calcoli non sono stati rilasciati durante la pulizia del fegato e della cistifellea, ma centinaia sono usciti durante il lavaggio del colon effettuato dopo il lavaggio. In un caso, mi ricordo la persona che si lamentava che i calcoli non sono usciti durante la pulizia del fegato e successivamente facendo la pulizia del colon l’addetto all’idrocolon terapia ha riferito che la donna aveva circa 500 calcoli, ma queste sono state trattenuti all’interno del colon e che sono usciti solo con la pulizia del colon. Questo può essere particolarmente grave … quella di mantenere i calcoli nel colon non è una buona idea e gli stessi hanno bisogno di essere rimossi.

Anche se si hanno solo 5 o 10 calcoli rimasti nel colon, dopo aver fatto lavaggio del fegato e della cistifellea è necessario assicurarsi che entro 2 o 3 giorni si faccia una pulizia del colon. Non dovrebbe trattarsi di una pulizia “orale”, con i sali di Epsom o di ossido di magnesio perché non è sufficiente. È necessario predisporre un lavaggio del colon tramite idrocolon o simile.”

“Se si sceglie un clistere, assicurarsi che l’acqua vada  fino all’altro lato, nel colon ascendente e, talvolta, un clistere non è sufficiente, quindi effettuare 2 o 3 clisteri consecutivi … da una parte all’altra… uno dopo l’altro, in modo che ognuno, rilasci tutto ciò che si trova sino a quel punto, poi farne un altro, per rilasciare tutto ciò che è all’interno del colon sino a quando si sente l’acqua che sia effettivamente arrivata sul lato della parte iniziale del colon, nella parte ascendente.

Questo farà in modo che il lavaggio del fegato e della cistifellea siano molto sicuri e senza problemi. A questo punto si sarà sicuri che tutto sarà riequilibrato e “non contaminato” da tossine attraverso questi calcoli intrappolati nel colon.

Vi ringrazio per aver seguito quel consiglio, perché sarà di grande beneficio alla salute.

I lavaggi del fegato e della cistifellea sono estremamente utili per la salute, per prevenire le malattie e anche per interrompere o eliminare le cause profonde delle malattie che sicuramente si trovano nel fegato, la grande maggioranza di queste tra cui il cancro, malattie cardiache, diabete, osteoporosi e sclerosi multipla , disturbi cerebrali, disturbi intestinali, e così via …. un numero enorme di malattie legate alla congestione nei dotti biliari del fegato e della cistifellea.

Grazie e e vi auguro una splendida giornata.”

PS

Sebbene la procedura migliore per pulire il colon sia l’idrocolonterapia, per motivi pratici ed economici, si può effettuare con enteroclismi fatti in successione con la sacca da 2 litri (chiamata “sacca da viaggio”). Si effettuano enteroclismi sino a quando non fuoriesce solo liquido “pulito”.

Consigliamo inoltre di praticare enteroclismi con regolarità soprattutto per le persone che hanno difficoltà ad evacuare, e soprattutto nei giorni antecedenti al lavaggio epatico è consigliabile “pulire bene”.

Alcune indicazioni sugli enteroclismi:

http://www.farmaciatolstoi.it/prod_desc_cl1.html?sno=298

http://marcogiailevra.wordpress.com/2012/10/14/clistere-o-enteroclisma-storia-origine-e-istruzioni-pratiche/

Testo Tradotto da  Marco Giaia (gruppo Facebook)

Depurare il Fegato (http://www.kousmine.net/documenti/depurazione-del-fegato.pdf)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...